Trama e critica

Filmografia  Filmografia     
Crimini e misfatti  Crimini e misfatti     
     

Trama:

Crimi e misfattiUno stimato oculista newyorchese, Judah Rosenthal, ha un problema: la sua amante, Dolores, un'attraente hostess, pretende che egli sveli alla moglie Miriam la relazione che ha con lei. Judah non sa decidersi e si consulta con il rabbino Ben, un suo paziente gravemente malato, che gli consiglia di confessare tutto. Ben ha un fratello, Lester, un affermato produttore televisivo, e una sorella, Wendy, sposata con Cliff Stern, un documentarista di scarsa fortuna. Quest'ultimo accetta, sebbene controvoglia, di girare uno special su Lester e ha modo di conoscere Halley Reed, una donna da poco divorziata. Quest'ultima non cede alla corte di Cliff, in piena crisi matrimoniale, nÚ a quella di Lester. Judah, intanto, consigliato dal fratello Jack, finisce per uccidere l'amante cancellandone ogni traccia. Ben, intanto, perde la vista. Lester assiste alla proiezione del documentario di Cliff e si indigna. Judah, sebbene tormentato da problemi morali, riesce a fugare i sospetti della polizia. Durante la festa per il matrimonio della figlia di Ben, Cliff vede Lester e Halley felicemente insieme. Judah, intanto, gli racconta la vicenda di Dolores senza alcun rimorso.

Sali   


Critica da "Il Mereghetti 2000":

Allen trova il magico punto di fusione tra commedia e tragedia, disegnado con raffinata precisione geometrica la deriva morale ed esistenziale dell'umanitÓ trascinatasi alle soglie del Duemila. CecitÓ Ŕ la parola-chiave: l'uomo non sa pi¨ vedere nÚ se stesso nÚ il cinema, e anche Dio sembra aver distolto il suo sguardo dai mortali.

Sali   


Critica da "FilmTv":

Woody Allen non rinunca alle sue battute fulminanti, ma si fa amaro: il suo film Ŕ un attacco alla debolezza delle coscienze (si commettono azionacce ma si continua a vivere tranquillamente) e all'inconsistenza di un mondo che premia i palloni gonfiati e umilia gli onesti. Il tutto con un tono accorato ma leggero.

Sali


Pubblicazione amatoriale, non si intende violare nessun copyright